domenica 5 dicembre 2010

TUTTO GIA' VISTO...TUTTO GIA' PREVEDIBILE

AUTO A FORTE VELOCITA' SBANDA E  UCCIDE 7 CICLISTI IN CALABRIA TUTTO GIA' VISTO, TUTTO GIA' SENTITO...E PURTROPPO, TUTTO GIA' PREVEDIBILE............

NIENTE PERCORSI PROTETTI ,NIENTE PISTE CICLABILI,  NIENTE CONTROLLI SULLE STRADE , NIENTE ROTATORIE E MINIROTATORIE - NIENTE ATTRAVERSAMENTI RIALZATI -  NIENTE DISSUASORI DI VELOCITA' - NIENTE  RESTRINGIMENTI STRADALI - NIENTE INCROCI RIALZATI - NIENTE CHICANES .. NIENTE AUTOVELOX...NIENTE DI NIENTE!!!

UN AUTO (SPESSO DI GROSSA CILINDRATA)
IL NON RISPETTO DEI LIMITI DI VELOCITA'
UN SORPASSO AZZARDATO
POVERI E INERMI PEDONI O CICLISTI INVESTITI E ASSASSINATI

ANCHE IL POI TUTTO GIA' SENTITO, TUTTO GIA' VISTO...
INTENSIFICHEREMO E AUMENTEREMO I CONTROLLI....(LE AUTORITA')
LA COLPA NON E' DELLA TROPPA VELOCITA' DELL'AUTOMOBILE MA DELLA DISATTENZIONE DEL GUIDATORE, DELLA DROGA O DELL'ALCOOL (LA GENTE)
VEDI!!!! SI SAPEVA CHE ANDARE IN BICICLETTA SU QUELLA STRADA ERA PERICOLOSO (SEMPRE LA GENTE)

TUTTO GIA' VISTO E TUTTO GIA'  PREVEDIBILE.......CHE SCHIFO!!!!

venerdì 12 novembre 2010

LONDRA Mobilità sostenibile: il nuovo progetto di piste ciclabili attivo a Londra in vista delle Olimpiadi 2012 le più ecologiche della storia...ROMA ?...lasciamo perdere!!!!.

ANCHE LONDRA (CHE A DETTA DI MOLTI E' LA PEGGIORE DELLE CITTA' CICLABILI) CORRE AI RIPARI.
A Londra è stato inaugurato quest'estate un innovativo progetto di piste ciclabili per migliorare la mobilità e diminuire l'inquinamento.
Dalla data di presentazione del progetto di piste ciclabili di Londra avvenuta questa estate  fino ad oggi (28 settembre 2010) sono già stati effettuati 500.000 "viaggi in bici" un vero record, le punte maggiori sono avvenute in concomitanza dello sciopero delle metropolitane. Per effettuare il trasporto delle biciclette tra le varie doking-station vengono impiegati veicoli elettrici.
Il progetto per una migliore mobilità: 6.000 biciclette, 400 stazioni per il doking delle biciclette 17 Km quadrati di area operativa in centro città, 15 veicoli elettrici  che trasportano ciascuno fino a 400 biciclette al giorno. Sistema informatizzato per trovare la doking station più vicina.
Per ulteriori informazioni sul progetto potete andare sul sito governativo: http://www.tfl.gov.uk/roadusers/cycling/14808.aspx
L'idea: creare una rete di piste ciclabili  per potersi spostare senza inquinare nel centro storico di Londra.

giovedì 11 novembre 2010

CICLABILITA' URBANA....aspetti negativi (piu' o meno soggettivi) e aspetti positivi (piu' o meno oggettivi)


...prendendo spunto da un post "Smascheriamo i falsi miti sulla bicicletta" letto sul blog NUOVA MOBILITA'....... gli ostacoli, piu' o meno soggettivi, che limitano l'uso della bicicletta:

- Pericolosita' ( paura di essere investiti);
- Andare in bicicletta comporta fatica;
- Condizioni meteo avverse (pioggia, vento, troppo caldo, troppo freddo);
- Limitata capacità di trasporto di persone e di cose;
- Usare la bicicletta per recarsi sul posto di lavoro comporta l'antipatico problema dell'estrema sudorazione e la relativa scelta di un più idoneo abbigliamento;
- Rischio molto elevato di furto del mezzo (principalmente nei casi;
di mancanza di posto in casa o mancanza di area parcheggio sul posto di lavoro);

gli aspetti positivi, piu' o meno oggettivi, sull'uso della bicicletta:

- Economicità (modica spesa per l'acquisto, niente carburante, niente bollo, niente assicurazione, spese irrilevanti per la manutenzione );

- Incide positivamente sulla psiche e sul sistema cardiovascolare;

- e' un mezzo ecocompatibile in quanto non ha gas di scarico ed e' silenziosa;

- le ridotte dimensioni permettono sia di evitare agevolmente il traffico cittadino sia di ridurre notevolmente l'occupazione del suolo pubblico

- La bicicletta ti permette di andare "quasi"  ovunque, ti fa sentire libero, la bicicletta e' semplicità e per  questo non stressa, non conosce nevrosi, non ha bisogno di grandi conoscenze per essere ben mantenuta  ne' di eccessive spese  per essere  riparata.

- nelle piccole e medie distanze risulta essere il compromesso ideale ....addirittura nelle  caotiche e  
trafficate    metropoli, messa a confronto con la macchina e i mezzi pubblici,  ha dimostrato più volte di essere il mezzo piu' efficace e veloce.

lunedì 25 ottobre 2010

......CONTINUA L'INCESSANTE OPERA DEI RESIDENTI PER LE MIGLIORIE NELLO SLARGO DI VIALE ACQUEDOTTO ALESSANDRINO



.........mentre si ferma, inspiegabilmente,  per l'ennesima volta la pulizia ordinaria nel parco SANGALLI... i residenti volontari "fai da te", dopo aver ultimato la potatura delle siepi limitrofe allo slargo, hanno iniziato a verniciare di bianco le staccionate che delimitano le entrate del parco

mercoledì 20 ottobre 2010

ROMA...bene per le aree verdi...per il resto.. i Romani non fanno la raccolta differenziata, usano sempre piu' l'automobile (in aumento le auto: 71 ogni 100 abitanti) e respirano aria sempre piu' malsana

RAPPORTO ANNUALE DI LEGAMBIENTE, AMBIENTE ITALIA E SOLE 24 ORE
Ecosistema Urbano 2010
Roma e i capoluoghi del Lazio soffrono di mal d'ambiente.
Roma precipita al 75° posto: pesano l’assenza di scelte contro il traffico, la raccolta differenziata al palo, i consumi elettrici domestici.
Nel dettaglio Roma, con un punteggio del 45,78% (il 49,36% è la media nazionale), si piazza al 75° posto nella classifica della XVII edizione del rapporto “Ecosistema Urbano” (mentre la scorsa edizione era al 62°) perdendo ben 13 posizioni. Pur mantenendo il primato nazionale tra le metropoli per il parametro dell'uso del trasporto pubblico (viaggi/abitante/anno) e il secondo posto per quello dell'offerta (km/vettura/abitanti/anno), la Capitale sconta i peggioramenti nei parametri dello smog (NO2 e ozono), della mobilità sostenibile (dove resta pesante il dato delle auto circolanti: 71 ogni cento abitanti) e soprattutto della raccolta differenziata (dal 19,5% al 20,7%). Roma si aggiudica, inoltre, la maglia nera a livello italiano per i consumi elettrici domestici procapite con 1.403 kWh per abitante. Buona la settima posizione per le aree verdi e la decima per partecipazione e pianificazione ambientale. Fondo classifica per i consumi idrici (234,3 litri per abitante al giorno) e per la quota di imprese con certificazione Iso 14001 presente nella provincia.


domenica 3 ottobre 2010

USARE I MARCIAPIEDI...QUANDO E DOVE SI PUO' - PROPOSTA/RICHIESTA PER UFFICIALIZZARE I MARCIAPIEDI CICLOPEDONALI

(Ostia:ciclisti sul marciapiedi)
......A proposito del marciapiedi “ufficiosamente ciclopedonale” di via cilicia ….proprio ieri pensavo a che cosa tentare di fare per renderlo "ufficialmente ciclopedonale" e lo stesso pensavo nel percorrere anche altri tratti che si prestano ad essere ciclopedonalizzati , sia per la loro sufficiente larghezza sia per lo sporadico transito di pedoni……e cosi’ tanto per mettermi l’anima in pace e pensando per finta di vivere in Olanda avevo deciso di scrivere agli enti preposti per tale problematica …poi invece riflettendo piu’ razionalmente ho pensato di coinvolgere anche altri (e’ fuori di dubbio che fare una richiesta ufficiale come singolo cittadino all’amministrazione capitolina nella maggior parte dei casi e’ come sprecare del tempo) piu’ propriamente ho pensato all’ottimo e organizzato gruppo dei ciclomobilisti.

Per l’occasione, sempre che vi troviate d’accordo, nel mio piccolo, ho provato a buttare giu’ una bozza , che dopo essere adeguatamente corretta e integrata con altri tratti a vostra conoscenza , possa essere inviata agli uffici preposti ( Comune di Roma o ai Municipi)…….

                                         BOZZA


VISTO L’insufficienza attuale di un’ adeguata e organizzata rete ciclabile nella citta’ di Roma che, nonostante gli sforzi e i progetti futuri di questa amministrazione"" PARE VERO!!! (non inserire nella richiesta.)"", ad oggi rimane ancora un sogno da realizzare;
VISTO che determinati tratti urbani per loro natura e caratteristica presentano delle oggettive difficoltà per un eventuale progettazione e realizzazione di piste ciclabili;


ci permettiamo di segnalarvi alcuni tratti di marciapiede, di cui siamo a conoscenza (anche grazie al nostro uso quotidiano della bicicletta come mezzo di spostamento per recarsi sul posto di lavoro), idonei ad essere trasformati “ufficialmente” in percorso ciclopedonale (in promiscuo tra pedoni e ciclisti) in quanto di larghezza adeguata e raramente frequentati dai pedoni:


MARCIAPIEDI VIA CILICIA (DIREZIONE PIAZZA GALERIA – LATO DX) TRATTO DA VIA CRISTOFORO COLOMBO FINO A PIAZZA GALERIA;
MARCIAPIEDI VIALE MARCO POLO DA (DIREZIONE PIAZZA GALERIA – LATO DESTRO) TRATTO DA PIAZZALE OSTIENSE FINO A VIA C. COLOMBO (inizio via cilicia);
MARCIAPIEDI VIA DEL PORTO FLUVIALE ( DIR. PIAZZALE DELLA RADIO – LATO DESTRO) TRATTO DA VIA OSTIENSE FINO PONTE DELL’INDUSTRIA COMPRESO;
MARCIAPIEDI DI VIALE DELLE MURA LATINE (LATO MURA) DA PORTA LATINA FINO A PORTA SAN SEBASTIANO;
MARCIAPIEDI DI VIALE DI PORTA ARDEATINA (LATO MURA ) DA PORTA SAN SEBASTIANO FINO A PIAZZALE OSTIENSE;
MARCIAPIEDI TRATTO VIA PAPIRIA – VIA DI CENTOCELLE (DIR. CASILINA – LATO DESTRO) DA VIALE PALMIRO TOGLIATTI A VIA DEGLI ANGELI
MARCIAPIEDI TRATTO VIA CASILINA (DIR. V. P. TOGLIATTI – LATO DESTRO) DA VIA DI CENTOCELLE A VIA P. TOGLIATTI............

CONSIDERATI i benefici per la cittadinanza che deriverebbero dall’attuazione di quanto sopra , in termini soprattutto di SICUREZZA STRADALE e di diminuzione dell'INQUINAMENTO ATMOSFERICO senza, tra l’altro, operare alcun restringimento delle carreggiate per la viabilità ordinaria e senza alcuna perdita di parcheggi auto;
CONSIDERATI i costi relativamente limitati e i tempi brevi di attuazione di tale OPERA PUBBLICA (Adattamenti dei marciapiedi, vernice, segnaletica , scivoli, etc.);
CONSIDERATI i vantaggi in fatto di mobilità ciclabile con un aumento considerevole della capillarità dei tratti ciclabili senza interventi di grossa portata, una semplice disposizione comunale o circoscrizionale, della segnaletica e un po’ di vernice sarebbero sufficienti a garantire il corretto utilizzo di questi spazi, in tempi brevi, senza nuove infrastrutture.
Chiediamo a questa Amministrazione di prendere in seria considerazione la nostra proposta.

giovedì 23 settembre 2010

la bicicletta è il compromesso ideale.........

Francesi in bicicletta per lo sciopero dei trasporti

Fonte:   euronews

"Città francesi nel caos per lo sciopero dei trasporti pubblici. I cittadini scoprono la mobilità alternativa.

I parigini si danno alla bicicletta. E con il noleggio pubblico le due ruote sono a disposizione di tutti:
“È chiaro, è ancora più utile nei giorni di sciopero, con i metrò che devono essere ancora più pieni”, dice una parigina, “E oltretutto è un mezzo carino per muoversi a Parigi”.
“Non c‘è paragone con le auto”, commenta un altro cittadino, “Anche gli scooter hanno difficoltà a circolare. A piedi è troppo lunga, la bicicletta è il compromesso ideale”.
E in barba al traffico, c‘è chi pedala tranquillo sui marciapiedi. O chi sfreccia sui roller, ancora lontano dall’età pensionabile, nuova o vecchia che sia."
VENERDI' 01 OTTOBRE 2010 ANCHE DA NOI E' STATA INDETTA UNA GIORNATA DI SCIOPERO NAZIONALE DEL TRASPORTO PUBBLICO.....CHISSA' SE ALL'ENNESIMO DISAGIO GLI UTENTI  DEL TRASPORTO PUBBLICO CAPITOLINO  SCOPRIRANNO UNA MOBILITA' ALTERNATIVA O, COME AL SOLITO, SCEGLIERANNO LA MACCHINA RIMANENDO IMBOTTIGLIATI PER ORE NEL TRAFFICO..........

venerdì 3 settembre 2010

QUESTA ESTATE POCA BICI E MOLTO "OPUS CAEMENTICIUM..... MAGNUM OPUS"....


Il Centro storico di Roma ... il Parco dell'Appia Antica...gli acquedotti e tutti i siti archeologici ammirati nella Capitale e in altri posti dove l'architettura dell' Impero Romano ha lasciato traccia   mi hanno condizionato fino al punto di sentire il bisogno di "provare" a ricreare quell'atmosfera  nel posto dove risiedo...la mia mente  troppo carica...doveva assolutamente alleggerirsi..........

.............SENZA PAROLE !!!

domenica 6 giugno 2010

CI RISIAMO !!!! DEGRADO NEL PARCO "GIORDANO SAN GALLI" - LARGO PETTAZZONI - 6° MUNICIPIO

CI RISIAMO !!!!? il parco di Largo Pettazzoni (ora Parco Giordano Sangalli - 6° municipio) in pochi giorni e' diventato invivibile, in particolar modo per quanto riguarda la gestione della pulizia..... improvvisamente (oramai sono quasi due mesi di completo abbandono) l'erba non viene più tagliata , la raccolta dei cestini non viene fatta da mesi…(bottiglie di vetro, siringhe, incuria )..... inoltre nel giardino sono presenti vari meravigliosi e utili alberi, che grazie all’incuria, (non sono mai stati potati) sono oramai divenuti pericolosi killer per l’incolumità dei residenti che frequentano il parco, un anno fa un albero di questi e’ caduto in terra nella sua interezza senza fortunatamente procurare alcun danno e che alcuni giorni fa dei grandi rami di un altro albero in questione si sono spezzati…anche in questo caso, fortunatamente, senza arrecare danno ai bambini che normalmente ci transitano sotto. ci siamo rivolti al 6° Municipio che ci ha risposto che il parco in questione continua a dipendere direttamente dal Dipartimento ex XVI del Comune di Roma (progetto”100 piazze”) e che, senza motivo, dopo un decennio il Comune ancora non aveva risolto il problema del passaggio di competenze del giardino in questione al 6° municipio …. insomma ci risiamo l’ombra di un recente passato (solo da poco tempo i residenti erano finalmente riusciti ad avere una pulizia e una gestione decente del giardino) comincia ad intravedersi tra gli archi del meraviglioso Acquedotto….lasciato all’incuria e al degrado....il tutto e' stato portato a conoscenza a chi di competenza.....non rimane che attendere e sperare!!!....intanto dei residenti cercano di mettere una toppa alla situazione di degrado (articolo e foto su abitare a Roma )

mercoledì 24 marzo 2010

LA PRIVACY ? ... NON CE LA MERITIAMO!


Prendendo spunto da un post letto sul “BLOG TRAFFICO MATTO” che tratta di videosorveglianza sui bus…
……. personalmente sono arrivato all'idea che nei luoghi e nei mezzi pubblici piu' telecamere ci sono e meglio e'..... occhi elettronici nelle strade,sulle piste ciclabili, nei parchi pubblici, nelle stazioni o montati nei bus, nei treni e nelle metropolitane utili nei casi di rapine, aggressioni, furti, risse…. in particolar modo sono sempre più convinto sull' uso indiscriminato della videosorveglianza come deterrente per gli atti di vandalismo , per la salvaguardia e la protezione di monumenti , musei e siti di rilevanza storico archeologica)..inoltre sono a favore dell'installazione di telecamere per far rispettare le regole della viabilità ( nei varchi elettronici per ztl , ai semafori, più autovelox per il controllo dei limiti di velocita' nelle strade urbane.. etc..etc).
Lo stesso vale per le intercettazioni telefoniche (unico mezzo utile e decisivo per le indagini su politici, mafiosi, imprenditori o potenti di turno)....voi direte e la privacy ?...purtroppo ancora non ce la meritiamo….

sabato 20 marzo 2010

DOMENICA 21 MARZO, TUTTO IL CENTRO DI ROMA (O QUASI) CHIUSO ALLE MACCHINE !!!


DOMENICA 21 MARZO, in occasione della "Maratona di Roma 2010", l'intero centro della Capitale sarà trasformato in una immensa isola pedonale... un'occasione assolutamente da non perdere, per chi ama pedalare in tutta tranquillità e sicurezza , magari con figli al seguito, per le vie del centro storico di Roma......qui di seguito le vie del percorso: via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via del Teatro Marcello, via dei Cerchi, via Ostiense, Basilica di San Paolo, viale Marconi, Porta Portese, il Lungotevere in direzione della Sinagoga, Ara Pacis, piazza Cavour, piazza San Pietro, Foro Italico, la Moschea, piazzale delle Belle Arti, via Ripetta, piazza Navona, largo Torre Argentina, via del Corso, piazza del Popolo, piazza di Spagna, Fontana di Trevi, Piazza Venezia, via Petroselli, via di San Gregorio, il Colosseo e, infine, il traguardo in via dei Fori Imperiali.
Maratoneti, pedoni e ciclisti, anche se solo per una mattinata, saranno i padroni incontrastati di una Roma spettacolare ed unica lontana dal consueto traffico.
Dalla sala operativa della Municipale di Roma: "PIU' DI 80 KM DI STRADE BLOCCATE.....EVITARE GLI SPOSTAMENTI IN CITTA'VERSO IL CENTRO - POTENZIATI ANCHE I SERVIZI DI VIABILITA' SULLE ARTERIE CHE PORTANO FUORI CITTA'" ......automobilista avvissato.... mezzo salvato!

_____________________
.......DOMENICA MATTINA
Allego qualche foto delle strade del centro di Roma libere dal consueto traffico e per questo completamente ciclabili in tutta sicurezza:


Tornando verso casa e avvicinandosi ai confini della zona off limit per le macchine e le moto ecco che incontriamo il lungo e rumoroso serpentone delle macchine che attende, spazientito e incazz...., di poter riprendere possesso delle strade che questa manifestazione sportiva gli ha tolto per qualche ora.....
video(pochi secondi di filmato nei pressi dell'Isola Tiberina)

mercoledì 10 marzo 2010

ROMA - TROFEO TARTARUGA 2010 ....TUTTO COME DA COPIONE VINCE LA BICICLETTA........




DAL BLOG DI ROMA PEDALA IL VIDEO POSTATO DA "MAMAA"CHE RIASSUME UNA MATTINATA UGGIOSA "TANTO PE' CAMBIA' ....DANPO' CO' STA PIOGGIA NUN IESAFAPIU'" NELLA CAPITALE (MUNICIPIO XI) DOVE LEGAMBIENTE LAZIO HA ORGANIZZATO LA VENTESIMA EDIZIONE DEL TROFEO TARTARUGA, UNA GARA TRA MEZZO PUBBLICO, AUTO, MOTO E BICICLETTA.
UN PERCORSO DI CIRCA 5KM DA PIAZZALE DELLA RADIO FINO ALLA GARBATELLA.....CONCORRENTI D'ECCEZIONE L'ASSESSORE CAPITOLINO ALLA MOBILITA'SERGIO MARCHI CHE GAREGGIANDO IN AUTOBUS E' ARRIVATO ULTIMO E L'ASSESSORE CAPITOLINO ALL'AMBIENTE FABIO DE LILLO CHE AFFRONTANDO IL PERCORSO IN BICICLETTA E' STATO IL PRIMO A TAGLIARE IL TRAGUARDO.
...APPREZZO CHE I DUE ASSESSORI SIANO SCESI IN STRADA E SPERO CHE, DOPO AVER CONSTATATO LA CRONICA LENTEZZA DEL MEZZO PUBBLICO E AVER AVUTO LA CONFERMA CHE LA BICICLETTA PER GLI SPOSTAMENTI CITTADINI BREVI RISULTA ESSERE IL MEZZO PIU' EFFICACE E VELOCE, METTANO IN ATTO IN TEMPI BREVI DELLE POLITICHE CHE PUNTINO A REALIZZARE PIU' CORSIE PREFERENZIALI PER GLI AUTOBUS E PIU' CORSIE PROTETTE PER LE BICICLETTE.

mercoledì 3 febbraio 2010

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LOMBARDIA INVITA AD USARE LA BICICLETTA...OPERAZIONE MEDIATICA PER LE PROSSIME ELEZIONI O SINCERO RAVVEDIMENTO????



PIU' CHE CON LE PAROLE E I VIDEO LE ISTITUZIONI DOVREBBERO FARE I FATTI... CREANDO STRUTTURE (piste ciclabili, controllo della velocità,dossi artificiali, isole pedonali etc...) CHE INCENTIVINO E FAVORISCANO UNA MOBILITA' ALTERNATIVA AL MEZZO PRIVATO...PER ORA QUI IN ITALIA SIAMO MESSI MOLTO MALE....PROPRIO PER QUESTO MI SENTO DI APPREZZARE IL MESSAGGIO, ANCHE SE LIMITATO AL TEMPO DI UNO SPOT, DEL PRESIDENTE REGIONALE FORMIGONI,CHE NON PUO' CHE FAR BENE ALLA DISASTRATA MOBILITA' CICLABILE.

giovedì 14 gennaio 2010

la mia bicicletta a pedalata assistita


Il boom delle biciclette elettriche ha già investito Europa (in Italia in misura minore) e Stati Uniti. Nell’anno 2009 sono stati venduti 23 milioni di esemplari e i negozi specializzati hanno visto aumentare il proprio giro d'affari del 60 %… nel frattempo le previsioni parlano di un mercato che entro il 2012 dovrebbe perfino raddoppiare, merito della sensibilità ambientalista sempre più diffusa, combinata alla necessità di aggirare il traffico cittadino”.

……Per quanto mi riguarda inizialmente(7/8 anni fa) , per recarmi sul posto di lavoro ed evitare il traffico cittadino, avevo cominciato ad usare con entusiasmo una bicicletta city con cambio 7 marce....l'unico problema, visto i 10/11 km che separano casa dal lavoro, era che arrivavo in ufficio troppo sudato (specialmente d'estate) ...fino a che un mio collega ha catturato la mia curiosità invitandomi a provare la sua bicicletta a pedalata assistita....il modello ("MicroBike City 28") oltre ad essere funzionale, robusto e comodo, a differenza delle altre antiestetiche “assistite”, mi appassionò e così quando mi disse che aveva deciso di venderla per acquistarne una nuova, non mi feci scappare l'occasione, al costo di 400 euro (nuova sarebbe costata 1.200 euro) la comprai....da quel giorno sono passati ben 5 anni …. l’antipatico problema dell'eccessiva sudorazione e’ stato risolto e naturalmente stessa sorte e’ toccata al problema del traffico.

Molti ancora mi chiedono perchè non abbia optato per l’acquisto di uno scooter di certo più veloce e meno faticoso.....le ragioni sono varie, in primis, perché prediligo la bicicletta… la semplicità e l’ essenzialità di questo mezzo di movimento mi affascinano, con la bicicletta si e’ molto meno limitati dello scooter e per questo si trovano molte più scappatoie per defilarsi dagli ingorghi causati dal traffico cittadino, in ultimo , ma non per questo meno importante, il lato economico……l’acquisto di uno scooter diventerebbe una spesa (acquisto, bollo, assicurazione,multe, carburante e manutenzione) aggiuntiva a quella già esorbitante della macchina.

lunedì 4 gennaio 2010

SALDI IN BICICLETTA ? YES ...WE CAN.

Questa mattina, approfittando della nostra abituale pedalata domenicale, della bella giornata e dell'apertura anticipata della stagione dei saldi, ci siamo diretti, in bicicletta, verso il centro di Roma, (precisamente in Via Cola di Rienzo) con l'intento di fare un po' di shopping..... per arrivare alla meta con piu' tranquillità e sicurezza , dopo aver consultato l'utilissima "mappa ciclabile" (dal blog "CICLABILI A ROMA") scrupolosamente aggiornata da Bikediablo, ci siamo diretti verso la dorsale Colombo con l'intento di arrivare all'isola tiberina e prendere per la ciclabile Tevere nord per poi uscire all'altezza di Piazza Cavour e arrivare in tutta sicurezza in Via Cola di Rienzo effettuando un tratto della pista ciclabile Prati.....ma arrivati all'Isola Tiberina ci siamo accorti che la ciclabile tevere era impraticabile in quanto sommersa dalla piena (negli ultimi tempi divenuta molto frequente)......costretti a rivedere il percorso preventivamente calcolato, siamo arrivati, comunque, a destinazione senza intoppi (il traffico, la doppia fila e il caos regnavano sovrani) e nonostante il gran freddo, la piena del tevere , la nota mancanza di piste ciclabili e l'uso di "biciclette non attrezzate" siamo riusciti a passare piacevolmente l'intera mattinata senza problemi di traffico e di parcheggio accorgendoci trall'altro, di una presenza sempre piu' nutrita di ciclisti.....andare per saldi in bicicletta? YES...WE CAN !! anche a Roma...........