martedì 2 dicembre 2008

QUI A ROMA LA MOBILITA' CICLABILE STA SEMPRE PIU' AFFONDANDO..??


Prendendo spunto da una riflessione di LUG IL MARZIANO (per la bici butta male ?)

.... Pensavo che la giunta uscente, per quanto riguarda le piste ciclabili, avesse fatto poco o nulla, ma al momento devo ricredermi, per i nuovi amministratori la bicicletta equivale al nulla.....spero di sbagliarmi... mah!!!! .....lo stesso vale per le soluzioni da intraprendere al fine di fronteggiare l'inquinamento nella nostra citta'...anche qui per ora il nulla....... non ci rimane che aspettare e dare ai nuovi amministratori altri sei mesi di proroga come de lillo sta facendo con il bike sharing..

..... eppure, vista l'aria che tira, per la mobilita' in generale mi accontenterei di molto poco...

A) asfaltatura percorso ciclabile tevere (com'e' ora non si puo' chiamare percorso ciclabile)

B) qualche trentina di KM in piu' di piste ciclabili o dorsali (me so' allargato???)

C) un bando di gara serio per quanto riguarda il bike sharing, con attivazione allargata agli altri municipi...

D) piu' attenzione politica per quanto riguarda la sicurezza stradale (+ controlli e piu' soluzioni strutturali per le strade della capitale ( a Roma solo nello scorso anno hanno perso la vita sulle strade 360 persone di cui circa 180 erano pedoni, migliaia di feriti, insomma un vero bollettino di guerra)

E) graduale pedonalizzazione del centro storico...

F) continuare la costruzione di metropolitane (C,D,b1 e prolungamenti vari) ampliamento della rete tram.....

8 commenti:

Papà Volontario ha detto...

tenete botta. comunque, se a Roma butta male, a Milano è anche peggio.

frank ha detto...

manooo! proprio oggi che ho visto le nuove biciclette del baic scering milanese dell'atm (e li a fianco la pista ciclabile coperta da uno spesso strato di foglie bagnate che solerti e simpatici spazzini avevano tolto dall'erbetta)
tenete duro romani, ne vale la pena.

ps: che figata il ragnetto!!

Lug il Marziano ha detto...

Caro Danilo, premesso che la mia riflessione era con il punto interrogativo, sono molto preoccupato perchè le cose che chiedi tu, a parte il tram, sono questioni di assoluta ordinarietà. Avere 30 km di ciclabili in più, magari all'anno, in una cttà dagli ampi spazi come Roma, non dovrebbe essere un grosso problema, neanche dal punto di vista economico. Mi sembra più contrarietà al mezzo in sè, magari come simbolo della sinistra o dei verdi, che disprezzo. Comunque, potrebbe essere solo che agli intervistatori di questo fatto non importi nulla, e quindi, in definitiva non chiedono. La mia proposta è quella di creare la condizione politica, e fare della bicicletta il terzo item bipartisan (il secondo è la metro, il primo...).

Lug

bikecity ha detto...

per lug:
hai ragione ...ho aggiunto il punto interrogativo...
come dici tu sarà anche ordinarietà ma qui a Roma pedonalizzare il centro storico non e' ordinarietà cosi' come non e' ordinarieta' far rispettare i limiti di velocita', anche il bike sharing (assoluta ordinarietà per le altre citta')qui a Roma stenta a decollare...per le piste ciclabili, ripeto, mi accontento di 50 KM IN 5 ANNI !!!! e questo vale per la giunta attuale come le precedenti.
hai ragione, sono anche io preoccupato, perche' mi accontento di cose di assolutà ordinarietà, ma a Roma questo e'....

Fosco Del Nero ha detto...

Ciao, ho visto oggi il tuo blog... molto ricco, complimenti. :)
Ti scrivo per l'appunto perchè anche io gestisco un blog (anzi, più di 1, ben 5!), e volevo proporti uno scambio link (se con tutti o con uno scegli tu :)...
Ok, fammi sapere (magari in uno dei miei, così leggo subito), e in ogni caso buona giornata!

Fosco Del Nero
www.foscodelnero.blogspot.com
www.libriromanzi.blogspot.com
www.pnlapprendimentosviluppopersonale.blogspot.com
www.amoreincontriamicizie.blogspot.com
www.assicurazionimutuiprestiti.blogspot.com

Giuseppe Di Silvestre ha detto...

Salve a tutti e Grazie all'autore di questo blog!
Sono solidale con le tue iniziative, quindi vai avanti così!
Penso che la nuova amministrazione abbia bisogno di gente come te che suggerisca soluzioni (devi farlo a martello battente, senza mai fermarti, inviando email a raffica...prima o poi ne prenderanno visione di qualcuna).
Se mi contatti al:
area-verde-di-largo-preneste@hotmail.it
ti invio, a mia volta, gl'indirizzi dell'ass.ambiente&lavori pubblici.
Sono da poco sul trono di Roma(gl'altri ce sò statiXdecenni), dare altro tempo non guasta...e se qualcuno gli fornisce le basi è ancora meglio....PROVACI!
Un salutone..
www.areaverdedilargopreneste.ilcannocchiale.it

Gaetano ha detto...

Esco un attimo OT (anche perchè quando si parla di incazzarsi con la nostra fantomatica mobilità sostenibile, con me sfondi una porta aperta)

Ma quella foto... il tevere è davvero arrivato a quel livello?? °___°

bikecity ha detto...

per Gaetano:
...si, la foto e' reale, si riferisce pero' alla piena del Tevere del novembre 2005.